Rivoluzione social: Facebook, Instagram e WhatsApp comunicheranno tra loro. Adesso è ufficiale


Mark Zuckerberg ha spiegato che l’integrazione avrà numerose vantaggi su “privacy e sicurezza”. Si potranno scambiare messaggi da una piattaforma all’altra.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network

LinkedIn

Lo si era intuito già da qualche settimana, ora arriva la conferma ufficiale direttamente da Mark Zuckerberg: Instagram, Facebook Messenger e WhatsApp saranno integrati e comunicheranno tra loro. In altre parole sarà possibile scrivere e interagire da una piattaforma all’altra senza bisogno di cambiare app.
Si tratta di una vera e propria rivoluzione per il mondo dei social, abituato solitamente a innovazioni di tipo diverso. D’altronde però stiamo parlando di social network che appartengono tutti ad un solo proprietario, Zuckerberg appunto, e che quindi sono della stessa famiglia. Ragion per cui il numero uno di Facebook ha deciso che era ora di lanciare un messaggio forte ai concorrenti (e non solo).
Tentativi di integrazione tra le diverse piattaforme erano già stati fatti nei mesi precedenti: da Facebook ad esempio era possibile vedere storie di Instagram, WhatsApp poi ha di fatto integrato la funzione “stato” proprio dal social delle foto.
Zuckerberg ha scritto una lunga nota dove spiega: “Renderemo possibile l'invio di messaggi ai propri contatti usando qualsiasi dei nostri servizi e prevediamo di estendere questa interoperabilità anche agli sms”.

La novità è stata pensata soprattutto per avere dei “vantaggi in termini di privacy e di sicurezza nell’interoperabilità”. È proprio il rispetto della privacy uno dei temi (insieme alla sicurezza) che stanno più a cuore a Zuckerberg, probabilmente dopo i numerosi scandali dello scorso anno che hanno minato la credibilità di Facebook. Il proprietario dei tre social ha spiegato che il nuovo sistema di integrazione si baserà su crittografia con sistema end-to-end, su una maggiore sicurezza, su un’archiviazione dei dati più sicura e su comunicazioni private che saranno praticamente a prova di bomba.
"Francamente, non abbiamo, al momento, una buona reputazione per quanto riguarda la creazione di servizi che proteggano la privacy, e nella nostra storia ci siamo concentrati su strumenti per la condivisione aperta. Ma credo che il futuro delle comunicazioni si sposterà progressivamente verso servizi che garantiscano la privacy, nei quali gli utenti siano sicuri che quel che dicono sia al sicuro, e che i loro messaggi non restino per sempre. Questo è il futuro che spero potremo aiutare a costruire" ha scritto Zuckerberg.
L’obiettivo è inoltre quello di avere due sfere distinte, quella pubblica e quella privata, che ragionino quasi a compartimenti stagni ma che siano perfettamente correlate. Insomma se da una parte si vuole utilizzare Facebook per mettersi in comunicazione con il mondo, leggere contenuti diversi e conoscere persone nuove, dall’altra si potranno utilizzare i social per avere interazioni private sicure e crittografate.

 

Fonti

https://www.cbsnews.com/news/zuckerberg-outlines-new-facebook-plan-to-protect-peoples-privacy/
https://www.dailymail.co.uk/news/article-6779045/Facebook-CEO-says-hell-double-privacy.html
https://www.nytimes.com/2019/03/06/technology/facebook-privacy-blog.html


Condividi sui social network

LinkedIn

Segui #SMStrategies sui social

Facebook Twitter Flickr Linkedin Instagram YouTube