YouTube cancella il pulsante “dislike”?


Il team di sviluppo starebbe pensando ad una limitazione del pulsante che viene troppo spesso utilizzato in maniera impropria.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network

LinkedIn

Anche voi utilizzate spesso il pulsante “dislike” di YouTube? Si tratta del pratico bottone che si trova sotto ogni video e che permette, appunto, di esprimere il proprio disappunto per il contenuto. L’idea degli sviluppatori di YouTube è tanto semplice quanto immediata: se non vi piace un video cliccate sul pulsante “dislike”. Ai più attenti però non sarà sfuggito il fatto che solo YouTube, tra i tanti social network in circolazione, ha avuto il coraggio di inserire una cosa del genere. Su Facebook, Instagram o Twitter infatti non vi è traccia di un pulsante di questo tipo e non si tratta di un caso.

Il “dislike” può rivelarsi un’arma a doppio taglio come hanno recentemente scoperto gli sviluppatori di YouTube. Molti utenti infatti ne stanno facendo un uso improprio ("dislike mobs") e questo dettaglio non è sfuggito allo staff che sta cercando di prendere delle contromisure adeguate.
Anche Tom Leung, direttore del project management di YouTube, si è esposto sulla questione in un recente video di Creator Insider affermando che che è necessario affrontare la questione. Negli ultimi tempi infatti gruppi organizzati di “haters” o di persone che non hanno gradito qualche video in particolare si sono scagliati contro il contenuto raccogliendo tantissimi “dislike”. Un video con tanti giudizi negativi inoltre non viene raccomandato agli utenti danneggiando così il canale di riferimento.

 

Il team di YouTube ha intenzione di rendere più difficile un utilizzo sbagliato del pulsante “dislike” ed è attualmente a lavoro per impedire attacchi organizzati. Leung ha spiegato che durante il periodo in cui gli esperti cercheranno una soluzione il bottone “dislike” potrebbe essere messo da parte. «Se stai per dare un dislike si potrebbe inserire un checkbox dove spiegare le motivazioni della scelta. Questo potrebbe dare ai creatori più informazioni e offrirebbe anche una pausa prima di fare una scelta impulsiva» ha affermato Leung. L’altra soluzione immediata, almeno lato utente, è quella di disattivare le valutazioni da parte degli utenti mentre c’è chi suggerisce di far apparire i pulsanti “like” e “dislike” solo dopo aver visto almeno il 50% del video. Come extrema ratio invece YouTube potrebbe addirittura rimuovere l’opzione, sebbene questa scelta non appaia democratica, «non tutti i dislike provengono da “dislike mobs”» sottolinea Leung.

Chissà se questa scelta di YouTube non sia arrivata dopo che il loro ultimo video “YouTube Rewind 2018: Everyone Controls Rewind” (che potete vedere qui sotto) è diventato quello con più “dislike” nella storia del sito con oltre 15 milioni di giudizi negativi (86,21%). D’altronde anche i video di YouTube Rewind hanno un numero di “dislike” sempre più elevato, un segnale importante da parte degli utenti che ai piani alti non devono aver digerito bene.

 


Condividi sui social network

LinkedIn

Segui Social Media StrategiesSUI SOCIAL NETWORK

Facebook Twitter Flickr YouTube LinkedIn Instagram